Prenota visita +39 0444 966230

Sublussazioni Lombari

SUBLUSSAZIONI LOMBARI:

Ricerca scientifica sui disturbi correlati a colonna e nervi

Un’analisi approfondita delle variazioni riflesse che interessano l’apparato locomotore colonna in soggetti nefropatici è stata effettuata da Metz et al. (1980 e 1986). “In 206 casi di malattia renale cronica (pielonefrite, glomerulonefrite) è stato individuato il seguente schema: restrizione del movimento in corrispondenza della giunzione toracolombare T10-L1).”

Lewitt, M.D., DSc., ‘Manipulative Therapy In Rehabilitation of the Locomotor System.“ 1985. Butterworth & Company, London & Boston, p. 261, 262.

La dismenorrea in associazione a risultati ginecologici altrimenti normali, specialmente quando si situa a livello lombare, è in genere di origine vertebrale e spesso è la manifestazione clinica di disturbi nella regione lombosacrale. Più del 75% delle donne ha mostrato una risposta eccellente alla manipolazione. I dolori del travaglio possono essere un indicatore analogo. La sterilità criptogenetica (cioè con esito organico negativo) può essere attribuita a una disfunzione pelvica, in particolare del coccige, ed un adeguato trattamento (mediante manipolazione) può dare risultati positivi.”

Lewitt, M.D., DSc., “Manipulative Therapy In Rehabilitation of the Locomotor System .“ 1985. Butterworth & Company, London & Boston, p. 263

In uno studio condotto da ricercatori del dipartimento dl epidemiologia dell’Università di Pittsburgh, su 108 studenti con una storia di lombalgia, l’88% risultava positivo al test per disfunzione S.I. Gli autori osservano un alto grado di associazione tra disfunzione S.I. e lombalgia, tanto da ipotizzare l’esistenza di una correlazione tra le due, considerata anche la frequente esperienza clinica di risoluzione del sintomo attraverso la manipolazione S.I.

T.L.  Olson, R.L.  Anderson, et al., “Epidemiology of Low Back Pain in an Adolescent Population.” American Journal of Public Health, 992, 82, 606-608.

“Siamo giunti alla conclusione che tutti i pazienti affetti da lombalgia hanno anche una  significativa disfunzione meccanica a livello della colonna cervicale e toracica.”

Joseph Shaw M.D., First Interdisciplinary World Congress on Low Back Pain the Chiropractic Report,  a cura di Smith, Gennaio, 1993 Vol.  7, n. 8.

“La terapia manipolativa vertebrale si è dimostrata efficace nel trattamento della lombalgia dell’adulto.  Empiricamente, i risultati sono stati almeno altrettanto validi nel  bambino. Inoltre, secondo l’esperienza di molti chiropratici, i bambini  rispondono più positivamente e rapidamente degli adulti”

J. Caffey, “On the Theory and Practice of Shaking Infants.” America Journal of Diseased Child, 1972, 124. 161-169.

“Vi è stata un’escalation della ricerca di base e clinica sulla terapia manipolativa, ciò che ha mostrato l’esistenza di un fondamento scientifico per il trattamento della lombalgia mediante manipolazione. Il medico che fa uso di questa risorsa darà sollievo a numerosi pazienti.”

Canadian Family Physician. 1985, 31, 535-540

“Il trattamento fornito dai chiropratici nei casi di lombalgia era più efficace di quello offerto dagli ambulatori medici.”

British Medical Journal, 2 giugno. 1990, pp.1431-1437

“Secondo i dati disponibili, in particolare gli studi clinici più validi scientifica-mente, la manipolazione vertebrale applicata dai chiropratici si dimostra più efficace delle terapie alternative contro la lombalgia.”

“Molte terapie mediche sono di dubbia validità o chiaramente inadeguate.”

“La manipolazione chiropratica è più sicura ed economicamente più efficiente della gestione medica della lombalgia.”

Pran Manga, Ph.D., “The Effectiveness and Cost-Effectiveness of Chiropractic Management of Low Back Pain,” The Ontario Ministry of Health (1993).

“Sono stati presentati alcuni casi tipici in cui i sintomi di appendicite, colecistopatia e colica uretrale o altre manifestazioni di malattia viscerale erano evidentemente alleviati dalla correzione della curva vertebrale o della miosite associata.  È stato altresì dimostrato mediante la semplice correzione meccanica della postura, che un difetto articolare (scorretto allineamento) della colonna può essere eliminato e, con esso,  il disturbo viscerale correlato.”

Neville Usher, M.D., FACP “The Visceral Spinal Syndrome a New Concept of Visceral Motor and Sensory Changes in relation to Deranged Spinal Structures.”

In “The Spine As The Causative Factor of Disease”, il medico e ricercatore tedesco  Gutzeit  descrive come la sublussazione, la malposizione delle vertebre e il raddrizzamento delle curve fisiologiche possano dare luogo alle seguenti conseguenze: coliche biliari, coliche renali, crampi vescicali, disturbi della filtrazione con ritenzione (urinaria), problemi agli organi sessuali e disturbi di altre funzioni di regolazione neuro-ormonale.

Freimut Biedermann, M.D., “Fundamentals of Chiropractic From the Standpoint of a Medical Doctor,” (copyright per la versione inglese) 1959, CarI F. Haug Verlag, Germania.

Testimonianze